Doratura - Negozio Arteikon

_______________________________________
Vai ai contenuti

Doratura

Oro in foglia libera e a decalco da 22 e da 23,75 kt a doppio spessore. La foglia è ottenuta martellando l'oro tra due spessori di cuoio che lo rendono molto sottile e maneggevole. L'applicazione viene facilitata da una velina posta sopra ogni foglia di oro che ne facilita la presa e la posa. Può essere facilmente brunito con una pietra d'agata donando una colorazione più viva e luminosa. La tonalità assunta dall' oro dipenderà dal colore del fondo sul quale viene adagiata la foglia o dal colore del bolo utilizzato (giallo, nero, rosso). L' oro in foglia a decalco da 23,75 kt. si presenta in libretti da 25 fogli cm 8x8. Ideale per il restauro e la doratura dei manufatti lignei.
Foglia Oro
Foglia oro libera
22 Kt - Doppio spessore
Libretto da 25 fogli cm 8x8
35.50 €
Aggiungi
Foglia Oro
Foglia Oro a decalco
22 Kt - Doppio spessore
Libretto da 25 fogli cm 8x8
36.50 €
Aggiungi
Foglia Oro
Foglia oro libera
23,75 Kt - Doppio spessore
Libretto da 25 fogli cm 8x8
38.00 €
Aggiungi
Foglia Oro
Foglia oro a decalco
23,75 Kt - Doppio spessore
Libretto da 25 fogli cm 8x8
39.00 €
Aggiungi
Cuscino per doratore - 19×29 cm
Doratura
Cuscino per doratore 19×29 cm in pelle scamosciata.
Il cuscino specifico per doratore è un strumento indispensabile nella doratura ed in particolare nella fase di applicazione della foglia d' oro. Realizzato in morbidissima pelle, consente di depositare e lavorare la foglia d' oro prima dell'applicazione sull'oggetto da decorare. Le sue dimensioni sono di cm. 26x20.

Utilizzo del cuscino per doratore:
la foglia d' oro va depositata sul cuscino da doratore dove viene tagliata con il coltello nella misura più adatta alla superficie da trattare. Se la foglia viene applicata senza essere tagliata non è necessario depositaria sul cuscino. Può essere trasferita direttamente dal libretto alla parte da decorare. Per sollevare la foglia dal cuscino si usa la pennellessa in pelo di vajo dopo averla strofinata sul viso o sui capelli. L'untuosità della pelle è infatti sufficiente per far sì che la foglia venga attratta dalla pennellessa appena questa viene avvicinata alla foglia.
36.00 €
Aggiungi
Coltello da doratore
Doratura
Il coltello da doratore è uno strumento studiato e creato specificatamente per la doratura ed indispensabile per la corretta applicazione della foglia d' oro. Grazie alla sua lama ben affilata, permette di tagliare con facilità e precisione la foglia d' oro nelle dimensioni appropriate alla decorazione da svolgere. Realizzato in resistente acciaio sostenuto da un comodo manico in legno, il coltello è lo strumento ideale per il doratore professionista quanto per che si avvicina per la prima volta alla delicata arte della doratura.

Utilizzo del coltello da doratore:
dopo avere aperto il libretto con la foglia d' oro, il coltello per doratore ci sarà molto utile per prenderla e adagiarla sul cuscino. È importante che la foglia d' oro venga sempre presa con il coltello, facendolo passare sotto la foglia, e adagiandola molto delicatamente sul cuscino. A questo punto utilizzeremo il coltello da doratore per tagliare la foglia d' oro in pezzi più piccoli, sia per agevolarne la presa, sia per eseguire al meglio la doratura delle parti più piccole.
18.00 €
Aggiungi
Pennellessa per doratura - Pelo di Vajo
Doratura
La pennellessa piatta in morbidissimo pelo di vajo è uno strumento indispensabile nella doratura. La pennellessa permette un facile trasporto della foglia d'oro sull'oggetto da decorare in quanto realizzata in morbido pelo di Vajo che fa aderire facilmente la foglia. L'impugnatura è realizzata in cartone.

Applicazione dell' oro in foglia:
per sollevare la foglia d' oro dal libretto ci sono vari sistemi. Il più semplice, per il principiante, è quello di capovolgere il cuscino sopra il libretto aperto; capovolgere nuovamente cuscino e libretto assieme in modo che alla fine, sollevando il libretto, rimanga sul cuscino una foglia d' oro. Non è comunque un sistema consigliabile se non per i primissimi maldestri esercizi di doratura.
Altro sistema: aprite il libretto sul banco; posate la lama del coltello sopra la parte centrale della foglia d' oro e premete leggermente in modo da tenerla ferma; soffiate dolcemente da una certa angolatura in modo che la parte libera della foglia d' oro si ripieghi sopra il coltello; sollevate la foglia con il coltello e trasferitela sul cuscino. A questo punto si può tagliare la foglia d' oro in pezzi più piccoli sia per agevolarne la presa, sia per seguire al meglio le parti da dorare.

Intanto si prepara la colla di pesce che va messa a bagno e poi scaldata a bagnomaria nella proporzione di un foglio di colla in un bicchiere d'acqua. La colla va passata delicatamente sul bolo con una sola passata altrimenti il bolo può rinvenire e sciogliersi. Prima che la colla venga assorbita si prende la foglia d' oro necessaria con il pennello da doratore e si accosta al pezzo in lavorazione. È bellissimo vedere come la colla attiri la foglia a sé, per effetto elettrostatico. Si procede in questo modo fino alla completa applicazione dell' oro.
12.00 €
Aggiungi
Bolo rosso Lefranc
Doratura
Il bolo rosso per dorare "Lefranc della Charbonnel" si presenta sotto forma di una pasta argillosa macinata finissima. Questa formula assicura un fondo stabile e perfettamente omogeneo di alta qualità. Il prodotto non contiene collanti ne leganti, è necessario aggiungere colla di lapin (colla di coniglio) al momento dell' applicazione.
Il Bolo Armeno Lefranc, addizionato ad un collante, serve da base alla fogli d' oro nella doratura. Permette, infatti, di fissare la foglia d' oro sulla superfice da decorare. È facile notarlo nelle vecchie dorature, nei punti in cui l' oro si sia consumato.
38.50 €
Aggiungi
Preparazione e applicazione del bolo:
il bolo va allungato con la colla di coniglio. Deve essere sciolto a bagnomaria in una soluzione di acqua e colla di coniglio, nelle seguenti proporzioni: 300 gr. di bolo, 1 litro di acqua, 100 gr. di colla di coniglio, fino a che non prende una consistenza leggera, tipo latte, fluida ma non acquosa. Va passato caldo sulla superficie del gesso con una pennellata decisa e leggera, senza lasciare striature. Si faccia in proposito molta attenzione agli accumuli di bolo nelle cavità degli intagli o negli angoli delle cornici da dorare. Il modo migliore di vedere se il bolo è sufficientemente asciutto, consiste nel passare leggermente, con la parte superiore dell'unghia, per vedere se si lucida in un angolo nascosto. Solitamente la completa asciugatura avviene in poche ore, dipende comunque dall'umidità dell'ambiente e dalla stagione dell'anno in cui si lavora. Una volta constatato il grado di asciugatura del bolo si inizia la penultima fase, la più emozionante, la posa in opera dell' oro in foglia.

Torna ai contenuti